Se ti stai chiedendo come arredare casa, abbiamo qualcosa di interessante per te.

Che tu sia alle prese con una ristrutturazione o l’arredamento della tua prima casa, mettiamo a tua disposizione i nostri consigli più preziosi!

Chi siamo

Siamo Patrizia e Ambra di Fenice Interiors. Entrambe svogliamo la libera professione da 15 anni.

Patrizia è architetto, da sempre progetta case e negli ultimi si è avvicinata sempre più alla sua vera passione, l’interior design. Ambra è geometra ma specializzata nelle arti visive quali disegno grafico 3D e fotografia di interni.

La nostra più grande soddisfazione è quando un cliente riceve il suo progetto di interni, lo guarda e dice: “Ma quella è davvero casa mia?”

E’ successo molte volte, alla consegna di un progetto correlato con immagini 3D, che il cliente rimanesse a bocca aperta a chiedersi come sia stato possibile farci stare tutta quella roba dentro la sua casa sua. Soprattutto, come sia cambiata nell’aspetto, nell’armonia, nei colori, nelle emozioni che trasmette.

Una casa completamente diversa.

Sì, perché molte persone non hanno la più pallida idea di come arredare casa. La osservano ma hanno difficoltà a comprenderne il potenziale.

E’ piccola. Non ci sta niente. C’è poca luce. Cosa ci metto in tutto questo spazio?

Eppure tutti gli ambienti possono essere trasformati in qualcosa di completamente diverso. Qualcosa che abbia carattere, che sia bello da vedere, piacevole da vivere, in armonia con le personalità di chi vi abita.

Non vorresti anche tu una casa così?

come arredare casa: prima e dopo della mansarda

Cosa abbiamo creato per te

Attraverso i nostri consigli, ti aiuteremo a capire come arredare casa.

Sono consigli al di fuori di ogni schema: non ti diremo come accostare i colori o perché utilizzare un pavimento piuttosto che un altro. Di quello è pieno il web.

Ti sveleremo invece quali sono le trappole in cui potresti cadere e alcuni piccoli trucchi per focalizzarti sulle questioni importanti, senza perderti tra le migliaia di proposte del mercato.

I consigli sono suddivisi in articoli brevi e rapidi da leggere. Sono correlati tra di loro e funzionano al meglio se applicati insieme.

Ti stiamo incuriosendo?

Bene, tra poco li scoprirai.

Come arredare casa: la rubrica Fenice Consiglia

La rubrica Fenice Consiglia racchiude 8 consigli in 8 brevi articoli. Ti suggeriamo di leggerli in ordine e puoi sempre tornare indietro a rileggerli per avere una visione più chiara di tutti i consigli.

I primi 4 articoli servono principalmente a comprendere gli errori che devi assolutamente evitare. Gli ultimi 4 ti daranno invece degli strumenti per semplificare la creazione dei tuoi ambienti.

Dopo di ché, non c’è limite alla tua creatività 🙂

Ma basta chiacchiere: comincia a leggere i nostri consigli più preziosi!

Con questi consigli siamo certe che riuscirai a tenere sotto controllo tutte le varie fasi dell’arredamento, dalla progettazione all’acquisto. Nonostante il tema sia molto complesso e articolato, ti accorgerai che applicando questi consigli, diventerà più facile trovare delle soluzioni per la tua casa.

A noi non resta che salutarti, per qualsiasi domanda o approfondimento puoi sfruttare i commenti qui sotto oppure scriverci. A presto!

Patrizia e Ambra

Continue Reading

C’è qualcosa che dovresti sapere a proposito delle case in vendita.

La scorsa settimana ho incontrato un’ amica che non vedevo da tempo. Mi ha detto di aver appena comprato casa e raccontato quanto fosse stato difficile trovare una casa che fosse davvero bella.

Continuava a sfogliare annunci immobiliari e non riusciva a credere che in mezzo a tutte quelle case non ci fosse qualcosa di carino: sembravano tutte bettole! Era sconsolata e per nulla entusiasta di andarle a visitare.

Poi tra le tante fotografie, una ha colpito la sua attenzione. Mi ha detto che era una casa pulita, ordinata e arredata con buon gusto. Ha subito alzato il telefono per chiamare il proprietario e fissare un appuntamento.

Chissà perché non ero affatto stupita.

Pulita, ordinata, arredata con buon gusto.

Ho sorriso e ho capito una cosa importante: aiutare i proprietari a vendere significa anche aiutare gli acquirenti a trovarle la loro casa dei sogni.

case in vendita più belle: prima e dopo l'home staging

Valorizzare le case in vendita

Osservare il procedimento di acquisto dal punto di vista di una persona che cerca casa è un passaggio fondamentale per capire cosa esattamente ha colpito l’attenzione della mia amica e quindi di un potenziale acquirente.

Perché in mezzo a tante fotografie di annunci immobiliari, ha scelto proprio quella quella casa? “Pulita, ordinata, arredata con buon gusto”, ha detto. Significa che, mentre tutte le altre case in vendita hanno suscitato in lei un senso di rifiuto, questa casa ha fatto scattare un’ emozione positiva per cui ha subito alzato il telefono per andare a vederla di persona.

Starai pensando: “Beh, se le altre case erano delle bettole, non c’è da stupirsi!” 

Non esattamente: più che di bettole, preferisco parlare di case non valorizzate!

Se le prime immagini che un potenziale acquirente vede di una casa sono stanze disordinate, vuote o buie, pareti dai colori fluorescenti, fotografie bruciate o incomprensibili, come può scattare un’emozione positiva?

Valorizzare significa mettere in risalto i punti di forza di una casa. Esaltare le stanze ampie, le vetrate luminose, sfruttare il terrazzo o il giardino. Significa creare armonia nei colori e identificare l’utilizzo degli spazi. Significa fare in modo che coloro che la vedono possano esclamare: “che bella casa!”

Anche la tua casa può cambiare, quello che serve è una presentazione ottimale. E così com’è stato per la mia amica, anche i tuoi potenziali acquirenti potranno innamorarsi della tua casa in vendita.

Contattaci per un preventivo gratuito!

Continue Reading

Siamo arrivati in fondo alla nostra rubrica. Limita la scelta è il nostro ottavo e ultimo consiglio per arredare la tua casa.

Nell’articolo precedente abbiamo parlato di come definire dei punti fissi. Questo piccolo trucco ti aiuterà a semplificare notevolmente la progettazione dei tuoi interni. Ma cosa manca ancora?

A quali altri rischi puoi andare incontro?

limita la scelta

Fenice Consiglia #8: limita la scelta!

Un altro rischio a cui potresti andare incontro, è quello di farti distrarre dalle migliaia proposte del mercato.

Il mercato attuale è vastissimo di offerte per l’arredamento e di idee bellissime. Per non parlare del web, con i suoi numerosi con social a tema e immagini di ambientazioni. In mezzo a così tante proposte, dover scegliere una sola cosa per la propria casa diventa davvero difficile!

Quindi cosa fare?

La soluzione vincente in questo caso è fare una selezione delle cose che ti piacciono di più. Puoi ad esempio stabilire uno stile di arredamento (moderno, classico, nordico, shabby ecc.) e decidere a quali stanze applicarlo: ti aiuterà a selezionare i negozi da visitare. Oppure, potresti stabilire una scala cromatica con i colori che preferisci, così ti sarà più facile scartare tutto ciò che non rientra nella tua scala.

Utilizza questo metodo ogni volta che devi prendere una decisione: restringi il più possibile il tuo campo di scelta. In questo modo riuscirai a prendere decisioni molto più in fretta. Ma soprattutto non ti farai più distrarre dalle tante cose belle che vedrai!


Ti piaciuta la nostra rubrica Fenice Consiglia?

Lascia i tuoi dubbi e le tue domande nei commenti qui sotto, ci serviranno per migliorarla!

E non esitare a mandarci le foto delle ambientazioni che hai creato grazie ai nostri consigli 🙂

Buon arredamento!

Continue Reading

Ti è piaciuto il consiglio dell’ articolo precedente? E’ il momento di entrare ancora più nel dettaglio e affrontare un passaggio fondamentale per un progetto di interni: definisci dei punti fissi.

Dopo aver parlato di bisogni primari e secondari, cerchiamo di capire come utilizzare al meglio lo spazio a disposizione ma, soprattutto, come non sprecarne.

 

definisci dei punti fissi

Fenice Consiglia #7: definisci dei punti fissi!

Diciamoci la verità: non si può avere tutto.

A tutti piacerebbe avere il divano grande, la cucina spaziosa, la vasca idromassaggio e pure la camera con il letto a forma di cuore. Scusa, quanto è grande la tua casa?

Talvolta dobbiamo essere realisti.

Arredare casa è spesso una questione di compromessi: rinunciare una cosa per averne un’altra. Per questo è importante riuscire ad identificare le cose a cui non puoi rinunciare. Cos’è più importante per te? Di cosa non vorresti fare a meno? Cosa invece non è così indispensabile?

Queste sono le domande che ti aiuteranno a capire quali sono i tuoi punti fissi. E proprio perché si chiamano punti fissi, definiscili e non cambiarli più! Piuttosto, continua a progettare la tua casa intorno ad essi. Questo piccolo trucco ti aiuterà a non cambiare idea troppo spesso (consiglio #4, ricordi?) e ad evitare confusione inutile.

Naturalmente qualsiasi cosa può diventare un tuo punto fisso. Un pavimento colorato, un complemento d’arredo che ami particolarmente, un mobile acquistato in precedenza.

Hai visto come ogni cosa di cui abbiamo parlato torna a chiudere il cerchio? Con la consapevolezza degli gli errori da evitare e gli strumenti per prendere delle decisioni importanti, potrai creare un arredamento bello e funzionale per la tua casa.

Ma abbiamo un altro fantastico consiglio per te, l’ultimo della nostra rubrica: limita la scelta.

Come sempre, attendiamo i tuoi commenti!

Continue Reading

Stabilisci le tue esigenze è il nostro consiglio numero 6. Ma prima di parlarne vorremmo sapere: hai provato a seguire i nostri consigli per arredare e a progettare gli ambienti di casa tua? Com’è andata? 😉

Sicuramente all’inizio potrebbe non essere facile capire dove sia meglio posizionare questo o quell’altro arredo, ma ad un certo punto ti accorgerai di aver trovato una buona soluzione per la tua casa. Fino a che non ti soddisfa, continua a fare tentativi!

Nel frattempo, cercheremo di aiutarti con un altro consiglio che ti consentirà di capire come sfruttare al meglio i tuoi ambienti.

stabilisci le tue esigenze

Fenice Consiglia #6: stabilisci le tue esigenze.

Nella nostra casa svolgiamo numerose funzioni che possiamo suddividere in due grandi categorie: le funzioni derivanti da esigenze primarie e quelle derivanti da esigenze secondarie.

Le esigenze primarie ovviamente sono legate ai bisogni primari: mangiare, dormire, lavarsi… Infatti non potremmo mai fare a meno di avere in casa nostra una cucina, un letto, una doccia e così via.

Le esigenze secondarie, invece, sono legate alla tua personalità. Ti piace cucinare oppure non vuoi niente a che fare con piatti e padelle? Ti piace guardare film in compagnia o preferisci leggere un libro in silenzio? Inviti spesso persone a cena o sei più tipo da ristorante?

Le risposte a queste domande sono quelle che dovrai tradurre in soluzioni.

E’ molto semplice: significa che quando avrai stabilito le tue esigenze, specie quelle secondarie, dovrai cercare la soluzione corrispondente. Per esempio, se ti piace cucinare probabilmente vorrai una cucina spaziosa. Se cucini poco o nulla, la tua cucina potrà occupare meno spazio. Se ti piace guardare film in compagnia, un grande divano è quello che fa per te. Delle comode poltrone sono forse più adatte a chi ama la lettura.

Potrebbe sembrare banale, ma avere le idee chiare sulle proprie esigenze, ti aiuterà in ben due casi. Innanzitutto, quando progetterai la tua casa, saprai come sfruttare al meglio gli spazi. In secondo luogo, quando vedrai una cosa che ti piace in un negozio o su una rivista, capirai subito se fa al caso tuo.

Nel prossimo articolo ti aspetta un altro consiglio davvero utile per te: definire dei punti fissi.

Speriamo che questi consigli ti stiano piacendo, perché non ce lo fai sapere nei commenti? 😉

 

Continue Reading

Come arredare la tua casa: i consigli di Fenice Interiors continuano! E siamo arrivati al numero 5: progetta.

Attraverso questi consigli vogliamo aiutarti a focalizzare la tua attenzione sulle cose importanti e consentirti di mantenere un certo controllo della situazione. Arredare diventerà sicuramente più facile!

Andiamo a leggere il consiglio #5 (oppure torna al consiglio #4)

progetta

Fenice Consiglia #5: progetta!

Sì, hai letto bene. Per arredare la tua casa devi metterti nei panni di un vero e proprio professionista!

Divertiti a cercare la posizione ottimale per i tuoi arredi. Carta millimetrata e carta lucida trasparente ti saranno d’aiuto per fare tutti gli esperimenti del caso. Valuta gli spazi della tua casa e cerca di sprecarne il meno possibile. Sfrutta al massimo la luce naturale e intervieni con la luce artificiale corretta per ogni stanza. Verifica la posizione degli impianti (acqua, luce, gas, riscaldamento…) e scegli la soluzione meno onerosa per intervenire.

Definire un progetto è fondamentale per evitare sprechi di spazio e mantenere la visione di insieme. E ti consentirà di avere sempre la situazione sotto controllo.

Sia chiaro che questo passaggio non è immediato: un progetto di interni ben fatto è spesso frutto di numerosi tentativi, durante i quali si valutano costantemente i pro e i contro di ogni situazione. Alcune scelte potrebbero essere vincolate da elementi di carattere architettonico (es. la posizione delle finestre o le altezze interne di un sottotetto), mentre per altre è necessario soffermarsi a ragionare un po’ di più. Il raggiungimento di una soluzione definitiva è quindi un processo fatto di scelte che si susseguono una dopo l’altra.

Nel prossimo articolo parleremo ancora di arredamento e ristrutturazioni con un consiglio che ti aiuterà a trovare facilmente soluzioni per la tua casa: stabilisci le tue esigenze.

Che ne pensi di questo articolo? Lascia un commento per farcelo sapere, per noi è molto importante e ci consentirà di migliorare nei nostri articoli futuri 🙂

Continue Reading

Bentornato, ecco il nostro consiglio #4: non cambiare idea troppo spesso. Ma cosa significa?

Significa che se vuoi avventurarti nel mondo dell’arredamento, devi prendere consapevolezza di alcuni meccanismi che potrebbero farti perdere tempo inutilmente.

Continua a leggere e ti aiuteremo a capire perché. (Se ti sei perso il consiglio #3, leggilo qui)

non cambiare idea troppo spesso

Fenice Consiglia #4: non cambiare idea troppo spesso!

Se la fretta è da sempre cattiva consigliera, anche impiegare troppo tempo a cercare la soluzione perfetta può essere controproducente. Specie se stai prendendo decisioni importanti come quelle che riguardano l’arredamento o la ristrutturazione della tua casa.

Visitare negozi di arredamento o sfogliare riviste e siti web in tema, è certamente un’ottimo modo per andare a caccia di idee per la tua casa. Queste attività sono molto utili per scoprire cosa ti colpisce di più emozionalmente, quali soluzioni possono fare al caso tuo, nonché per iniziare a stilare un elenco delle spese. Tuttavia, avere sotto gli occhi tante, troppe cose può generare confusione.

Ci avevi mai pensato?

Tutto ciò che vedi è bello, tutte le idee ti entusiasmano ma poi…non sai più da che parte cominciare! Di conseguenza, quella che dovrebbe essere una piacevole e soddisfacente ricerca per decorare il proprio nido domestico, diviene un vero e proprio incubo da concludere il prima possibile.

Ma c’è un’altra cosa che devi sapere.

Nella scelta dell’arredamento, o ancora di più in una ristrutturazione, molte decisioni sono vincolate tra di loro. Questo significa che nel momento in cui cambi una cosa, probabilmente dovrai cambiarne anche altre, perché la soluzione non funziona più nel suo insieme.

Ti immagini cosa significa cambiare idea troppo spesso in un contesto simile?

Ecco spiegato il meccanismo che dovresti evitare. Ma continua a leggere i nostri consigli perché abbiamo ancora molto da svelarti 🙂

Resta sintonizzato e se ti è piaciuto l’articolo lasciaci un commento o condividi sui tuoi canali social!

 

Continue Reading

Con la Legge di Stabilità 2016, arriva la proroga per usufruire del bonus fiscale per la ristrutturazione.

Gli incentivi consentono di recuperare il 50% delle spese sostenute per la ristrutturazione di edifici residenziali fino al 31 dicembre 2016, con un tetto massimo di 96 mila euro. Il rimborso delle spese avviene in 10 anni tramite detrazione dall’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF).

Per richiedere la detrazione fiscale è necessario essere contribuenti soggetti a IRPEF. Non è indispensabile essere proprietari, poiché la domanda per il recupero delle spese sostenute può essere richiesta anche da inquilini, comodatari, ecc…

Quando si può richiedere la detrazione fiscale al 50%

La detrazione fiscale può essere richiesta in presenza di un intervento edilizio, quale ad esempio: manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia, ricostruzione e ripristino, costruzione di box auto pertinenziali, eliminazione di barriere architettoniche. Ma è possibile richiederla anche per altri interventi quali l’installazione di dispositivi anti-intrusione, impianti fotovoltaici, sistemi anti-infortunio, riduzione inquinamento acustico, messa in sicurezza sismica e bonifica di amianto.

Sono inoltre detraibili anche le spese per l’acquisto di edifici residenziali ristrutturati dalle imprese di costruzione.

E’ possibile recuperare non solo le spese dell’intervento, ma anche le spese per sostenute per la progettazione, le opere delle maestranze, l’acquisto di materiali, perizie e sopralluoghi, oneri di urbanizzazioni ecc.

Come ottenerla

La detrazione può avvenire solo in presenza di tutte le autorizzazioni e i permessi necessari, quali ad esempio i titoli abilitativi da richiedere presso il Comune in cui è situato l’immobile. Il vostro tecnico di fiducia, oltre ad occuparsi della progettazione e della direzione dei lavori, seguirà personalmente anche tutto ciò che concerne la parte burocratica per la richiesta dei permessi e gli adempimenti alla normativa in merito alla sicurezza sul lavoro.

I pagamenti che rientrano nella richiesta di detrazione, devono essere effettuati con bonifico bancario o postale, con indicazione nella causale della normativa di riferimento (art. 16-bis del Dpr 917/1986), codice fiscale del beneficiario o partita iva dell’impresa che effettua la ristrutturazione. Infine nella dichiarazione dei redditi, devono essere indicati i riferimenti catastali dell’immobile.

Per ulteriori approfondimenti in merito al bonus fiscale, visita il sito Edilportale. Nel frattempo, segui i nostri consigli per arredare la tua casa: ti aiuteranno ad evitare gli errori più comuni e a creare ambienti belli e funzionali!

Continue Reading

Il terzo articolo della rubrica Fenice Consiglia, è dedicato alla spesa: acquista consapevolmente. Sembra un consiglio semplice, ma ti faremo capire perché è così importante.

(Il secondo consiglio lo trovi qui)
acquista consapevolmente

Fenice Consiglia #3: acquista consapevolmente

Non vorresti mai fare acquisti sbagliati per il tuo arredamento, non è vero?

Per esempio potresti comprare un divano troppo grande per il tuo soggiorno, magari ammaliato dal prezzo super scontato del giorno. Oppure potresti acquistare un tavolo da mettere in terrazzo e finire per utilizzarlo come appoggio per vasi e fiori.

Ecco allora ciò che ti serve per fare i tuoi acquisti con consapevolezza:

Tieni d’occhio lo spazio che hai a disposizione

Per il divano, per la cucina, per qualsiasi arredo tu necessiti di acquistare, prendi le misure. Un semplice metro ti aiuterà. Non recarti in negozio senza sapere quali sono le dimensioni minime e massime che ti serviranno per i tuoi arredi.

Pensa prima a quali funzioni svolgerai in ogni ambiente

Le funzioni primarie che svolgiamo nelle nostre case (mangiare, dormire, cucinare…) si mescolano inevitabilmente con quelle che sono le nostre passioni, le nostre abitudini, i nostri gusti. Se non hai un’idea più o meno chiara di quello che vorresti in casa tua, è molto più probabile che tu commetta più errori e spenda soldi inutilmente. Fai un elenco di tutto quello che ti serve!

In seguito vedremo ancora meglio come unire ed applicare questi consigli per aiutarti a capire cosa è meglio per te e per la tua casa.

Proseguiamo? Vai al prossimo consiglio: non cambiare idea troppo spesso!

E se ti sta piacendo la rubrica Fenice Consiglia, lasciaci un commento.

Continue Reading

Se stai affrontando una ristrutturazione o l’arredamento della tua casa, questa rubrica fa per te! Hai già letto il primo articolo? Qui troverai il secondo consiglio di Fenice Interiors: non perdere la visione di insieme!

Scopriamo insieme di cosa si tratta 🙂

non perdere la visione di insieme

Ogni elemento di questo soggiorno contribuisce all’armonia della visione di insieme

Fenice Consiglia #2: non perdere la visione di insieme

Che cos’è la visione di insieme? Quando parliamo di visione di insieme, intendiamo l’insieme di arredi e complementi inseriti nel contesto della tua casa.

Ti è mai capitato di comprare qualcosa che in negozio ti sembrava bellissimo e poi accorgerti che in casa tua non faceva lo stesso effetto? Magari al punto da non sembrare nemmeno lo stesso oggetto?

Eh sì, purtroppo accade spesso. Perché in un negozio tutto è ricreato perfettamente per far sì che quell’oggetto venga esaltato agli occhi dei potenziali acquirenti.

Lo sapevi?

L’oggetto viene inserito in un contesto creato ad hoc, con luci e colori accuratamente studiati. Quindi è piuttosto normale che se quell’oggetto viene inserito in un contesto differente e non adeguato, il risultato sarà deludente, fosse anche il più bel complemento d’arredo del mondo!

Questa è certamente una situazione estrema, ma il messaggio è semplice: ciò che sta bene in un posto, non necessariamente sta bene in un altro. La stesa cosa vale anche per le finiture: un pavimento scuro può essere bellissimo, ma perderà tutto il suo fascino se inserito in un ambiente piccolo e poco illuminato.

Non stancarti mai di farti questa domanda: come può stare in casa mia?

Se ti è piaciuto questo consiglio, puoi andare subito a leggere il terzo: acquista consapevolmente.

Dubbi o domande? Contattaci!

Continue Reading