Bonus mobili 2016: detrazioni al 50% per ristrutturazioni e giovani coppie

La Legge di Stabilità 2016 ha prorogato sino a fine anno il “Bonus mobili ed elettrodomestici” per gli interventi di ristrutturazione, mentre ha introdotto il “Bonus mobili giovani coppie” per le coppie che hanno acquistato una nuova casa.

interior-design-cucina-1-feniceinteriors

Bonus mobili ed elettrodomestici

Il bonus mobili ed elettrodomestici spetta ai contribuenti Irpef che già fruiscono della detrazione fiscale al 50% per lavori di ristrutturazione. E’ possibile infatti detrarre anche le spese per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici destinati ad arredare l’immobile oggetto di ristrutturazione. I lavori di ristrutturazione devono essere realizzati entro il 31 dicembre 2016 su immobili residenziali e devono prevedere almeno un intervento di manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia, ricostruzione e ripristino.

Il bonus consente di recuperare il 50% delle spese sostenute per l’acquisto di mobili e nuovi elettrodomestici di classe energetica non inferiore alla A+ (A per i forni), con un tetto massimo di spesa detraibile di 10.000 euro. Ai fini delle detrazione, mobili ed elettrodomestici devono essere acquistati entro il 31 dicembre 2016 e successivamente alla data di inizio lavori della ristrutturazione.

Il bonus non comprende le spese sostenute per mobili usati, elettrodomestici, porte, pavimenti, tendaggi e altri complementi d’arredo.

Bonus mobili giovani coppie

Il bonus mobili giovani coppie è destinato alle coppie che hanno acquistato la prima casa di proprietà e necessitano di arredala. E’ una detrazione Irpef al 50% per l’acquisto di soli mobili. Infatti in questo caso non è necessario che sia in atto una ristrutturazione, ma è essenziale che la coppia abbia acquistato la prima casa negli anni 2015 o 2016.

Per poter usufruire dell’agevolazione, le coppie devono costituire un nucleo familiare composto da coniugi o conviventi more uxorio da almeno 3 anni, con almeno un componente di età inferiore a 35 anni. Il tetto massimo detraibile è fissato a 16.000 euro e gli acquisti devono essere sostenuti dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2016.

Il bonus non comprende le spese sostenute per mobili usati, elettrodomestici, porte, pavimenti, tendaggi e altri complementi d’arredo.

Un nostro consiglio per selezionare i migliori arredi e complementi per te e la tua casa? Limita la scelta!

Ulteriori informazioni in merito al Bonus mobili 2016 per ristrutturazioni e giovani coppie sono disponibili sul sito Edilportale, in alternativa, puoi scrivere al nostro indirizzo email e saremo felici di aiutarti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *