Mario non era preoccupato solo per la sua cucina, perché doveva anche arredare il soggiorno.

E presentava alcuni problemi che non sapeva come risolvere.

Questo ambiente doveva ospitare l’arredamento per due importanti funzioni: la zona living e la sala da pranzo.

Ma c’erano dei vincoli.

Mario aveva già un divano piuttosto grande da posizionare, ed un pavimento in legno dal colore molto scuro per quella stanza relativamente piccola. Sostituire il pavimento, avrebbe avuto dei costi e dei disagi che avrebbe preferito evitare.

Quindi abbiamo cercato un’altra soluzione.

Abbiamo adottato il divano e il pavimento come punti fissi intorno ai quali costruire l’ambientazione per la nuova casa di Mario.

Arredare il soggiorno: come creare una location di design

Il divano, viste le sue dimensioni, poteva essere posizionato soltanto in una zona del soggiorno. Di è conseguenza, abbiamo dovuto studiare la miglior disposizione di tutti gli altri arredi.

Il pavimento scuro, invece, ci ha “costrette” all’utilizzo di colori chiari: sia per ottenere un piacevole contrasto, sia per dare più luminosità all’ambiente.

Il risultato ha decisamente stupito Mario.

Lo studio dei colori

arredare il soggiorno

La scelta è caduta su colori chiari e neutri come il bianco e il sabbia. Sono bianchi sia i mobili, sia il tavolo da pranzo. E sono bianche anche le pareti, eccetto una, che ha una finitura materica color sabbia.

La stessa finitura color sabbia è stata data alla veletta in cartongesso sopra il divano, con led ad incasso: ribassare leggermente il soffitto serve a rendere più accogliente e raccolta la zona relax.

Uno specchio sulla parete aiuta a dare maggior ampiezza al soggiorno.

Dividere ma non dividerearredare il soggiorno

Per arredare il soggiorno di Mario, era necessario identificare due aree: una per la zona living e una per la sala da pranzo.

Meglio dividerle o non dividerle?

Una parete divisoria avrebbe ostruito la luce e ridotto quella luminosità che stavamo cercando con l’utilizzo dei color chiari. Lasciando tutto aperto, invece, il tavolo da pranzo si sarebbe trovato proprio di fronte alla porta di ingresso.

Alla fine abbiamo capito che la miglior soluzione per questo soggiorno era un’altra.

La miglior soluzione era: dividere MA non dividere.

Ecco perché abbiamo scelto la tenda decorativa Foscari di De Castelli per creare un filtro tra l’ingresso e il pranzo. La tenda divisoria fa sì che la zona pranzo abbia più intimità, ma senza che appesantisca l’ambiente in quanto consente il passaggio della luce.

Non trovi anche tu che, con questa idea, il soggiorno di Mario sia elegantissimo? 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *